Territorio

cartinapolesine

Il Polesine è una regione storica e geografica italiana la cui identificazione ha subito variazioni nel corso dei secoli. Oggi il Polesine s’identifica con la provincia di Rovigo; dal punto di vista della geografia fisica viene definito come il territorio situato tra il basso corso dei fiumi Adige e Po fino al Mar Adriatico.


1000_dsc_0429-1

Il territorio si presenta come una lingua di terra stretta e lunga racchiusa tra gli imponenti Po ed Adige terminante ad est col Delta del Po, e che risulta solcata da una miriade di corsi d’acqua e paleoalvei di antichi fiumi che, con le loro sinuose anse, intersezioni ed argini, disegnano il territorio stesso. La maggior parte delle strade “storiche”, trovandosi spesso sugli argini di tali corsi d’acqua e paleoalvei, ne seguono e sottolineano il percorso sinuoso, e sono rialzate rispetto al piano della campagna circostante.


1000_dsc_0621-1

Oltre alle modifiche operate dai cambiamenti dei corsi d’acqua dovuti agli eventi alluvionali e all’opera dell’uomo, il territorio polesano si espande costantemente verso est per effetto dei sedimenti trasportati dai fiumi alle foci ove si depositano sul basso fondale del Mare Adriatico.


1000_dsc_0130-1

1000_dsc_0082-1

Il Polesine si caratterizza dal fatto che il suo territorio é completamente pianeggiante e privo di rilievi. Il paesaggio é prevalentemente agricolo e la ricchezza di corsi d’acqua ha permesso lo sviluppo di flora e fauna legate all’abbondanza idrica. Lungo fiumi e canali si riscontra spesso una ricca vegetazione che ospita molte specie di uccelli.


1000_dsc_0129-1

Lungo il corso del Po numerose sono le golene, di dimensioni diverse e dalla natura preservata o organizzata dall’uomo. Nel Polesine sono presenti anche alcuni gorghi, zone umide di origine naturale costituite da una depressione nel terreno alimentate da una sorgente d’acqua. Anche questi specchi d’acqua contribuiscono alla ricchezza della fauna locale.


1000_dsc_0548-1

Il delta del Po offre dei paesaggi unici con le sue lagune, valli, oasi, scanni e pinete. Le riserve naturali del delta offrono una natura rigogliosa che ospita diverse specie di volatili, migratori e stanziali che trovano nella sua ricchezza un luogo ideale di nidificazione o di sosta. 


1000_dsc_0688-1

La fertilità delle sue terre ha permesso uno sviluppo costante dell’agricoltura. Oltre alle coltivazioni abituali sono emerse delle produzioni di qualità superiore come l’aglio bianco polesano D.O.P, l’insalata di Lusia I.G.P, il radicchio di Chioggia  I.G.P, il riso del Delta del Po D.O.P. Nel delta oltre alle attività di pesca, l’allevamento ittico si distingue nella produzione della Cozza di Scardovari D.O.P.