San Martino di Venezze

Sto caricando…
  • Localizzazione del territorio

  • Villa Giustiniani detta “Ca’ Venezze”

Dopo il passaggio al Regno d’Italia, avvenuto nel 1866, al comune di San Martino fu aggiunta la denominazione di Venezze.

Chiese e luoghi di culto

sanmartinoChiesa di S. Martino
Costruita nel 1740 dai Loredan al posto di una precedente chiesa costruita attorno al XVII secolo e danneggiata dalle continue alluvioni. Fu rifatta inseguito nel 1862 e nel 1922 il pittore Anselmo Baldissara completò la decorazione dell’interno.
Priva di sagrato, la chiesa ha una navata unica. All’interno troviamo alcune tele e pale di scuola veronese.
(Via G. Mazzini 187 – San Martino di Venezze)

 

 

smariaassuntaChiesa di Santa Maria Assunta
La costruzione dell’attuale chiesa risale al 1903 e fu completata nel 1909. Sorge dove si trovava il precedente edificio risalente al XVI – XVII secolo che fu costruito dalla famiglia Redetti. A navata unica, la facciata a capanna è tripartita e rinserrata agli angoli da un doppio ordine di lesene doriche sovrapposte, tra le lesene centrali superiori si trova una bifora a tutto sesto, cieca, entro una nicchia rettangolare. Al centro del timpano si apre un piccolo rosone circolare.
(Via Cavour 817 – Beverare, San Martino di Venezze)

 

 

Luoghi d’interesse

villa_giustinianicavenezzeVilla Giustiniani detta “Ca’ Venezze”
Grandioso complesso appartenente alle Ville del Polesine, recintato risalente al sec. XVI, ristrutturato nel medio Settecento ed ampliato anche nell’Ottocento, appartenuto alla famiglia Giustiniani di Venenzia. Cappella del 1758 restaurata nel 1884.
Visitabile con permesso degli attuali proprietari.
(Saline, San Martino di Venezze)

 

 

 

palazzo_corni-lazzarinPalazzo Corni-Lazzarin
Edificato nel 1650 dalla famiglia veneziana Corni. Segue l’architettura tipica delle ville venete di stampo palladiano. Palazzo Corni è un esempio del barocco minore del tardo Seicento; la parte centrale è completata da un frontone dentellato ed è circoscritta lateralmente da due snelle canne fumarie. Il bel frontone dentellato sormonta il corpo centrale che presenta tre identici portali sovrapposti.
(San Martino di Venezze)

 

 

 

palazzomangiliPalazzo Mangili-Valmarana
Costruito dalla famiglia Loredan nel secolo XIV. Massiccio edificio, ricostruito fedelmente al palazzo distrutto nel 1860 dalla rotta dell’Adige. Dal 1927 é la sede del municipio.
(San Martino di Venezze)

 

 

Storia

Il toponimo sembra derivare dal latino CASTRUM VENETICORUM e fa riferimento alla sua creazione, intorno all’anno Mille, per volere dei veneziani quale baluardo per il commercio del sale. Fino al Seicento è stata denominata Villa Venezze. Il primo documento che la riguarda risale al 6 marzo 1123: la Bolla pontificia di Callisto II, in cui si conferma il dominio su tale zona ai benedettini dell’abbazia della Vangadizza. Nel 1296 passa ai Carraresi di Padova ma già nel 1324 è dominio estense. Alla conclusione della “guerra del sale”, nel 1484, viene inclusa nei territori della Repubblica veneta. La sua storia seguente non evidenzia avvenimenti di rilievo. Diverse le rotte dell’Adige che l’hanno colpita nei secoli; particolarmente gravi quelle del 1634, del 1671, del 1760 e del 1844.