Porto Tolle

Sto caricando…
  • Localizzazione del territorio

  • Palazzo Comunale

  • Ponte di Barche - S.Giulia

È il comune più ad est ed il più esteso della provincia di Rovigo.

Chiese e luoghi di culto

 

sscuoregesucatiepoloChiesa Parrocchiale SS. Cuore di Gesù
Il primo oratorio della famiglia Tiepolo risale al 1739. Nel 1934 fu costruita l’attuale chiesa sul terreno donato dalla famiglia Protti. La facciata principale della chiesa è caratterizzata dalla presenza di un grande arco, che custodisce gli accessi alla chiesa. Inoltre é suddivisa da due differenti rivestimenti, quello inferiore in lastre di marmo, quello superiore in mattoni a faccia vista. (piazza Milite Ignoto – Ca’ Tiepolo, Porto Tolle)

 

 

chiesabmvassuntapolesinecameriniChiesa della Beata Maria Vergine in cielo Assunta
Costruita tra il 1952 e il 1954, in stile moderno, tipica della bonifica, luogo d’incontro per i contadini sparsi nelle campagne bonificate. Presenta un fronte semplice rivestito in pietra bianca e completato con una pensilina piana di protezione dell’ingresso. (piazza Alcide De Gasperi – Polesine Camerini, Porto Tolle)

 

 

portotollesgiacomoChiesa di S. Giacomo
Costruita nel 1848 è uno degli edifici più antichi della zona. La facciata è caratterizzata dalla presenza di un grande cieco che contiene il portale d’ingresso in legno e un semirosone, e due corpi minori laterali.
(Via Kennedy 37 – Boccasette, Porto Tolle)

 

 

chiesasnicolocavenierChiesa di S. Nicolò
Conserva all’interno un grande organo costruito a Venezia nel 1887 da Giacomo Bazzani. L’attuale chiesa fu costruita nel 1851 dopo che la precedente, che risaliva al 1684, ed era posta nel punto in cui oggi vi è l’attracco del traghetto, fu distrutta da un’alluvione. Resta la più antica chiesa della zona.
(piazza Martiri della Libertà – Ca’ Venier, Porto Tolle)

 

 

porto_tolle_s_domenicoChiesa di S. Domenico Savio
Costruita tra il 1956 e il 1958, è caratterizzata dalla presenza, nel fronte, di un portico in calcestruzzo che unisce la chiesa al campanile in mattoni, posto sul lato destro. La facciata della chiesa è formata anche da differenti tipi di texture di mattoni, mentre il lato interno della muratura è contraddistinto da una serie di finestre con forma di croce. (via Buozzi 5 – Ca’ Mello, Porto Tolle)

 

 

porto-tolle-chiesa-della-beata-vergine-del-rosarioChiesa della Beata Vergine del Rosario
In stile moderno, la chiesa risale agli anni 60 del XX secolo e fu costruita accanto al precedente edificio risalente al XVIII secolo danneggiato dalle alluvioni. La facciata semplice é in muratura a faccia vista decorata solo con quattro tavolette ad altorilievi. (Piazza Monumento Caduti – Tolle, Porto Tolle)

 

 

sredentorescardovariChiesa del Santissimo Redentore
Costruita nel 1935 è in stile romanico e la facciata é interamente realizzata con mattoni a faccia vista.
(via Roma 139 – Scardovari, Porto Tolle)

 

 

 

Oratorio annesso a Palazzo Protti – Palazzo Tiepolo
Costruito nel 1736 dagli eredi di Marin Tiepolo per le funzioni religiose. Non e più utilizzata per la sua funzione originale, bensì come deposito. (Ca’ Tiepolo, Porto Tolle)

Oratorio di S. Giorgio Martire
(San Giorgio, Porto Tolle)

Piccolo oratorio a fianco del complesso agricolo di Cà Venier
Del XVIII secolo
(Ca’ Venier, Porto Tolle)

 

Musei

cdccportotolleCentro di Documentazione della Civiltà Contadina di Porto Tolle
La struttura vuole mantenere viva la memoria delle tradizioni e della storia del paese, portando a conoscenza dei giovani com’era la vita dei loro nonni e quali erano gli oggetti della quotidianità. La mostra si configura come una raccolta di attrezzi, fotografie e materiale rappresentativo del lavoro e della vita quotidiana della civiltà contadina: semina e raccolta del grano, del riso e della barbabietola, pesca, mestieri (falegname, fabbro, tipografo, barbiere, ecc.), vita quotidiana (cucina, camera da letto), giochi dei bambini, oggetti scolastici, ecc.

 

INFO
Via Ugo Giordano
45018 Porto Tolle (RO)

Informazioni & Prenotazioni :
PRO LOCO – L.go Europa, 1, 45018 Porto Tolle (Ro) – tel. 0426 81150 – fax 0426 380 584
e-mail: info@prolocoportotolle.org
web: www.prolocoportotolle.org
BIBLIOTECA COMUNALE – V.le G. di Vittorio, 18/bis – tel. 0426 380833, fax 0426 380789

ORARI
Visite esclusivamente su prenotazione telefonica

Ingresso Gratuito

>> Visita il sito del museo (IT-EN-DE)

 

 

Luoghi d’interesse

palazzoalbacafarsettiCa’ Farsetti
E’ stato edificato nella seconda metà del 1600 da Antonio Francesco Farsetti, ma presenta caratteristiche architettoniche che fanno datare una sua radicale trasformazione all’inizio del 1900. La struttura è costituita dalla casa padronale, affiancata ad est da una casa colonica e ad ovest da un rustico e da un piccolo oratorio costruito in data successiva, durante i lavori di ristrutturazione.
(Ca’ Tiepolo – Porto Tolle)

 

 

palazzoprottiPalazzo Protti (Ca’ Tiepolo)
Casa padronale con barchessa laterale, deposito per le granaglie, magazzino e oratorio. Fu costruito dai Tiepolo agli inizi del 1700. Oggi è ampiamente ristrutturato ed è tuttora sede di azienda agricola. Nella casa padronale ci sono negozi e uffici.
(Ca’ Tiepolo – Porto Tolle)

 

 

palazzoavanzoPalazzo Avanzo
Casa padronale e rustico, della prima parte del XX secolo costruito dalla famiglia Avanzo. Fu incendiato dai tedeschi durante la seconda guerra mondiale. Fu restaurato nel 1945 e alla fine degli anni ’90.
(Scardovari – Porto Tolle)

 

 

palazzocomunalecatiepoloPalazzo Comunale
Ex caserma austriaca ottocentesca, sistemata nella prima parte del XX secolo, ristrutturato negli anni ’90.
(Ca’ Tiepolo – Porto Tolle)

 

 

 

cazulianiPalazzo Zuliani
Edificato nella seconda metà del 1700 dalla famiglia Zulian. È costituito dalla casa padronale e da altri edifici, posti a est e a nord della costruzione. Conserva tuttora la sua funzione di azienda agricola. (Ca’ Zuliani – Porto Tolle)

 

 

 

palazzocameriniPalazzo Camerini
Edificato dal duca Luigi Camerini alla fine del 1800. E’ composto dall’imponente abitazione centrale, orientata a sud, dalla quale si allungano le due ali laterali delle barchesse, adibite a granai, cantine e depositi e da alcuni rustici contigui ai lati delle barchesse, utilizzati ad abitazione per i salariati ed a magazzini. La corte comprende una grandissima aia pavimentata in cotto. Attualmente in stato di degrado. (Polesine Camerini – Porto Tolle)

 

 

Ca’ Dolfin
Il complesso edificato dai conti Dolfin risale alla prima metà del Settecento. Il complesso è costituito dalla casa padronale e da un rustico posto ad ovest della casa. L’edificio è stato sottoposto a lavori di ristrutturazione, nella prima metà dell’ottocento e negli anni ’50, che hanno comportato la trasformazione e l’ampliamento della casa. (Ca’ Dolfin – Porto Tolle)

 

 

Corti e case padronali del comune di Porto TolleCa’ Venier
Edificato dalla famiglia Venier, di nobile origine veneziana, verso la fine del 1600. Comprende la casa padronale, le scuderie, allineate e separate ed un edificio coincidente con il magazzino. Gli edifici si dispongono a “L” attorno ad una vasta corte, occupata in parte da una grande aia e in parte da prato. (Ca’ Venier – Porto Tolle)

 

 

farodipilaFaro di Pila
Prima della seconda guerra mondiale il vecchio Faro di Pila, costruito nel 1885 e poi demolito dalle truppe tedesche in ritirata, si trovava dove ora sorge il paesino di Pila e questo fa capire quanto in pochi anni la terra si sia espansa verso il mare. Anche il nuovo faro, per il lento e inesorabile avanzare dei detriti, si trova ad essere ormai ad un paio di chilometri dalla foce vera e propria del Po Grande o Po di Venezia. (Pila – Porto Tolle)

 

 

scanniGli scanni
Sono isole o penisole, larghe da qualche decina a qualche centinaio di metri e lunghe a volte chilometri formate dalla sabbia portata in mare dai fiumi e modellata dal vento e dalle onde.
Proteggono le lagune dalla potenza del mare, consentendone la sopravvivenza e sono davvero suggestivi: dal lato verso il mare sono spiagge battute dalle onde, dalla parte interna, invece, sono ricoperte da vegetazione che tollera le acque salmastre e da canneti che si immergono nella laguna. Vi nidificano i gabbiani, le sterne e le beccacce di mare. Lo scanno più grande e consolidato è l’isola di Scano boa, raggiungibile solamente via acqua. Sono presenti tre casoni costruiti con la canna palustre, ancora abitati durante la stagione della pesca.

 

Le lagune
Bacini a ridosso del mare dal quale sono separati dagli scanni, solitamente poco profondi, dove le acque del fiume si mescolano a quelle marine trasformandosi in salmastre. L’ambiente lagunare è determinato dall’azione dinamica combinata del mare, del fiume, degli agenti atmosferici e delle modificazioni ambientali dovute all’intervento dell’uomo. Così la morfologia delle lagune muta in continuazione. Nel Delta, vi sono numerose lagune, con superfici variabili dalle poche centinaia di ettari, come il Burcio e il Basson, fino agli oltre 2.000 della Sacca degli Scardovari.

 

 

oasica-melloLe Oasi
Luoghi ideali per amanti di natura e birdwatching
Oasi Albanella
Ambiente che riproduce il bosco delle dune, con tre sentieri attrezzati; accanto si trova un’area umida con stagni, canali e punti di osservazione.
Oasi di Ca’Mello
La zona umida di Ca’ Mello è luogo di sosta e nidificazione per numerose specie d’ambiente vallivo.
Oasi di Volta Vaccari
Un fitto bosco di salici, frassini e pioppi all’interno di una golena che ospita anche numerose specie di uccelli.

 

ponte_barchesgiuliaPonte di Barche
Collega le località di Santa Giulia e Gorino Sullam sul Po di Gnocca. (S.Giulia – Porto Tolle)

 

 

 

ponte_b7Ponte di Barche
Collega le località di Boccasette e Scanarello sul Po di Maistra. (Boccasette – Porto Tolle)

 

 

 

vallipescaValli da pesca
Anche le valli da pesca sono bacini salmastri poco profondi, ma anziché affacciarsi al mare, si trovano a ridosso delle lagune dalle quali, attraverso chiuse e sifoni, si approvvigionano di acqua. La grande differenza rispetto alle lagune è data dalla gestione idrica e ambientale da parte dell’uomo. Notevole la presenza di uccelli in tutte le stagioni.

 

 

 

Storia

Fino al 1867 il nome è stato San Nicolò d’Ariano, in onore del Santo protettore dei naviganti; l’attuale toponimo è un composto di “porto” e “Tolle” (derivante da Po delle Tolle). Per estensione è tra i maggiori comuni d’Italia, formata da 18 località. Il territorio è stato creato da Venezia nel 1597 tramite l’attuazione di un progetto di Silvestri: per evitare che i detriti portati dal Po interrassero la laguna veneta, è stata effettuata un’enorme opera idraulica deviando il corso del fiume da Porto Viro nella Sacca di Goro con un canale lungo 12 miglia. Nel 1797, caduta la Serenissima e a seguito dell’invasione francese, entra a far parte della provincia di Ferrara. La dominazione austriaca, nel 1815, la riporta nel territorio veneto e nel 1866 entra a far parte del Regno d’Italia. Durante la seconda guerra mondiale è terreno di lotta partigiana. Gravi le alluvioni del 1951 e del 1966.

 

Informazioni utili

Consorzio Pro Loco Delta del Po
Piazza Largo Europa, 2
Tel. 0426 81150-3482208400 – Fax 0426 81150
e-mail n.bertaggia@libero.it

Pro Loco Porto Tolle
Piazza Ciceruacchio, 1
Ca’ Tiepolo
Tel. 0426 247276 – Fax 0426 81150
e-mail: info@prolocoportotolle.org
www.prolocoportotolle.org

EVENTI : 

Parco in bici nel Delta del Po
Aprile – Delta del Po

Sagra della Cozza – a cura del comitato paesano – Santa Giulia
Maggio

Festa S. Maria Assunta – a cura del comitato paesano – Polesine Camerini
Fine maggio-giugno

Festa del Sacro Cuore – a cura del comitato paesano – Ca’Tiepolo
Giugno

Fiera dei SS. Pietro e Paolo – a cura del comitato paesano – Scardovari
Giugno

Fiera di Ca’ Zuliani – a cura del comitato paesano – Ca’Zuliani
Luglio

Tolle Paese in festa – a cura del comitato paesano – Tolle
Luglio

Fiera di Donzella – a cura del comitato paesano – Donzella
Luglio

Sagra di San Giacomo – a cura del comitato paesano – Boccasette
Luglio

Festa del Melone – a cura del comitato paesano – Ca’Mello
Fine luglio-agosto

Festa del pesce – a cura del comitato paesano – Pila
Agosto

Sagra di Ca’ Venier – a cura del comitato paesano – Ca’Venier
Agosto

Musicassociando – a cura del Gruppo Giovani I Calabroni – Ca’Tiepolo
Agosto

Fiera del Delta – Ca’ Tiepolo
Settembre

Natale al Palatenda – Ca’ Tiepolo
Dicembre – 6 Gennaio