Melara

Sto caricando…
  • Localizzazione del territorio

  • Chiesa di S. Materno

  • Chiesetta della S. Croce

Il suo territorio comunale è il più occidentale del Polesine ed è collocato nella zona d’incontro tra le province di Mantova, Verona e Rovigo.

Chiese e luoghi di culto

chiesasmaternoChiesa di S. Materno
Fu costruita nel XVIII secolo nel luogo dove sorgeva una chiesa più antica. Il campanile è più vecchio della chiesa perché costruito nel corso del 1400 sui resti di una preesistente rocca. All’interno tele importanti come “La Madonna del Lume” e “Il martirio di S. Eurosia” di Paolo Veronese. (P.zza XX Settembre, 4 – Melara)

 

 

santa-croceChiesetta della S. Croce
Costruzione esistente sin dal XVI secolo e restaurata nel 1999-2000. Questo luogo sacro, in origine chiamato oratorio di S.Pietro Martire misura 22 x 8m, possiede una sola navata interna ed un solo altare provvisto di coro. (Melara)

 

 

 

oratoriosstefanoOratorio di Santo Stefano
Esistente sin dal XV secolo, fu ricostruito al XVII secolo e ristrutturato nel XIX secolo. (via Pagana – Melara)

 

 

 

oratorio_bvergineloretoOratorio della Beata Vergine di Loreto
Fondata nella prima metà dell’Ottocento da un tal Losi Pietro di Giovanni. All’interno è presente un affresco rappresentante la B.V. di Loreto. E’ dotata di una torre campanaria.  (vicolo Capitello – Melara)

 

 

 

Luoghi d’interesse

melara_palazzo_municipalePalazzo Municipale
Sormontato da due comignoli a piramide. Ospita reperti archeologici relativi a ritrovamenti preistorici provenienti dalla zona Mariconda (villaggio dell’età del ferro). (Piazza Amos Bernini, 4 – Melara)

 

 

 

arcochigiArco Chigi
Fu fatto costruire nel XVII secolo dal Cardinale Sigismondo Chigi. Situato sulla parte opposta della torre campanaria, è decorato con gli stemmi dei cardinali Chigi e Rompigliosi. (via Roma – Melara)

 

 

 

vpatriziaVilla Patrizia
Villa Pastorelli, comunemente chiamata Villa Patrizia, di struttura tipica ferrarese è stata costruita nel 1898. (via Garibaldi – Melara)

 

 

 

Villa Borghi Leati
Risalente al XVI secolo, ma rifatta nel XVII secolo, caratterizzata da due grandi comignoli a dado, un tempo dimora del Visconte e Governatore estense.

 

Storia

Il toponimo, in latino MELLARIA, secondo alcuni deriva da MEL, ‘miele’, o da MELLARIUM, ‘arnia’. Abitata sin dall’età del ferro, i ritrovamenti sono prova di una comunità molto progredita, che aveva contatti anche con popolazioni lontane (sono state ritrovate perle d’ambra e di vetro). Dell’epoca romana abbiamo reperti in bronzo risalenti al III secolo d.C. Con le invasioni barbariche subisce un imbarbarimento e un progressivo abbandono; nel 752 diviene proprietà dell’abate di Nonantola Anselmo, cognato e generale del re longobardo Astolfo. Da un documento del 999 si evince la presenza di un castello, che Adelaide, vedova di Ottone I, dona al monastero di San Salvatore di Pavia. Nel 1266 diviene proprietà vescovile e nel 1315 è sede di vescovado. Nel 1482, durante la cosiddetta “guerra del sale”, la rocca è occupata dai veneziani, a danno degli Estensi, ma con la pace torna a questi ultimi, che la terranno fino al 1597, quando Alfonso II d’Este passa tutto il suo ducato alla Chiesa poiché senza eredi. Con l’invasione napoleonica nel 1797 diviene dominio della Repubblica Cisalpina; il trattato di Vienna del 1815 la assegna alla provincia di Rovigo e, dopo il periodo del governo austriaco, nel 1866 con l’intera regione entra nel Regno d’Italia. Nel corso dei secoli è stata colpita da diverse alluvioni e rotte del Po: una particolarmente grave è del 1705.

 

Informazioni utili

Pro Loco Melara
Piazza A. Bernini, 1
cell. 340 1005707 – Fax 0425 89230
e-mail: info@prolocomelara.it, prolocomelara@gmail.com
www.prolocomelara.it

EVENTI : 

 

Festa della Zucca
Agosto – Parco area artigianale.
Tutte le sere apertura stand gastronomico con specialità gastronomiche tradizionali a base di zucca, pizzeria, servizio bar, gelateria, parco giochi, effetti pirotecnici, stand espositivi, e molto altro…

Pizza in Piazza
Luglio – Piazza XX Settembre

Fiera della Santa Croce
Maggio – Centro
Luna park con bancarelle in via Garibaldi, stand gastronomici, pesca di beneficenza in parrocchia, via cavalloti

Brusem la Vecia
6 gennaio – piazza xx settembre
Falò e spettacolo pirotecnico

Natale sotto le stelle
Dal 7 dicembre al 6 gennaio – Centro