Giacciano con Baruchella

Sto caricando…
  • Localizzazione del territorio

  • Chiesa di S. Pietro Martire

  • Chiesa di S. Andrea

Comune sparso dell’alto Polesine costituito da tre paesi, Giacciano, Baruchella e Zelo.

Chiese e luoghi di culto

spietromartireChiesa di S. Pietro Martire
Dedicata a San Pietro da Verona sorge nel centro dell’abitato di Baruchella. Costruita nel XVI secolo per sostituire il preesistente edificio di culto, venne successivamente ristrutturata nel XVII e nel XVIII secolo con elementi architettonici barocchi. Il campanile realizzato nel XVII secolo, si presenta privo dell’originale guglia, distrutta da un fulmine nel 1845. (Piazza Libertà – Baruchella)

 

 

 

chiesasandreaChiesa di S. Andrea
La chiesa originale fu costruita tra il 1698 e 1739. Dopo un bombardamento di marzo 1945, l’edificio originale venne distrutto. Fu dunque ricostruita tra il 1963 e il 1967. Del complesso originale solo il campanile costruito nel 1724, benché lesionato, poté essere riportato alla condizione originale. La facciata in mattoni a vista è a capanna, preceduta da un ampio portico su pilastri rettangolari. (Via Roma 222 – Zelo)

 

 

 

chiesasippolitoChiesa di S. Ippolito Martire
Costruita per volontà del marchese Ippolito Bentivoglio tra il 1669 e il 1677. Ha la facciata adorna di cinque cuspidi piramidali. All’interno è collocato l’altare e la lapide con bassorilievo, detto anche “La dolente”, dedicato ad Adelaide Foscarini, nobile veneziana moglie del marchese Carlo Guido Bentivoglio, realizzato su bozzetto di Antonio Canova (1818). L’ultimo restauro risale al 1998.
 (Piazza Pace 123 – Giacciano)

 

 

 

oratoriosmmercedeOratorio di S. Maria della Mercede
Sito nell’abitato di Giacciano e noto popolarmente come Madonna del Paneto, sorge su un preesistente edificio di culto. Fu ricostruito nel XIX secolo. (Via Madonnina – Giacciano)

 

 

 

Luoghi d’interesse

villabentivoglioVilla Bentivoglio D’Aragona, poi Fiocco, Furini e Roveroni ora Milan
Palazzina residenziale di modeste qualità architettoniche. Si trova nella zona feudo dei Marchesi Bentivoglio d’Aragona, di origine spagnola, residente a Bologna nel 1500, all’interno della Corte Bentivoglio.
(Via Giuseppe Fiocco, 201 – Giacciano con Baruchella)

 

 

Storia

Sebbene risulti abitata già in epoca romana, il borgo attuale risale al XV secolo. Il toponimo deriva dal nome di un esponente della famiglia dei Cisamini, signori della Fratta, Domenico detto Baruchello, titolare di un’investitura su queste terre nel 1471, con il compito di bonificarle. Da sempre paludose, a causa delle rotte dei vicini fiumi, fu al centro di grandi opere di bonifica, sia da parte degli Estensi e dei benedettini dell’abbazia della Valgandizza che della nobile famiglia Bentivoglio, agli inizi del XVII secolo. Per molto tempo fu zona di confine: da una parte, infatti, si trovava Baruchella con la Transpadana Ferrarese, appartenuta prima agli Estensi e poi allo Stato Pontificio, e dall’altra Giacciano e Zelo, che erano sotto il dominio veneto. Tale confine, mantenuto dai francesi, scomparve durante l’occupazione austriaca. Le tristi condizioni di vita di allora non migliorarono con l’annessione al Regno d’Italia e portarono a una massiccia emigrazione. Bisognerà attendere gli anni Sessanta del Novecento, quando superati anche i danni del bombardamento del 1944 e dell’alluvione del 1951, si registrò un netto miglioramento socio-economico. 

Informazioni utili

Pro Loco Giacciano con Baruchella
Via A. De Gasperi, 58
Tel. 0425 50506 – Fax 0425 50506
e-mail: prolocobaruchella@libero.it
www.prolocobaruchella.jimdo.com

 

EVENTI :

Fiera di primavera
Dal 27 maggio al 02 giugno – piazza e area verde nel paese di Baruchella
Stand gastronomico con specialità pesce fritto, bigoli con l’anara, musso con polenta, estrazione tombola € 1500,00, pesca di beneficenza con intero incasso devoluto alle opere parrocchiali e scuola materna.

Corsa podistica – Caminada tra il kiwi
2 giugno
Corsa podistica a livello internazionale a passo libero per tutti gli amanti dello sport all’aria aperta riconosciuta dalle associazioni IVV, FIASP, PIEDE ALATO e GAMBA D’ARGENTO e valida per il concorso Podismo Rosa provincia di Verona.
Comune di Giacciano con Baruchella, Zelo e Giacciano, Trecenta, Badia Polesine, percorso naturalistico della fossa maestra e le campagne agricole dei dintorni.

Sagra del Redentore
Dal 07 al 15 luglio –  Zelo
Stand gastronomico con specialità baccalà con polenta e sopressa, pasticcio di carne e verdure, spettacolo danzante ed estrazione della tombola.

Sagra S. Ippolito di Giacciano
Dal 06 al 10 agosto – Giacciano
Stand gastronomico con specialità risotto col prete, bondola con polenta e galletta alla brace, spettacolo danzante ed estrazione della tombola.

Festa del vino
Dal 27 al 31 agosto – piazzale Canborio e area verde nel paese di Baruchella
Stand gastronomico con specialità pesce fritto, bigoli con l’anara, musso con polenta, degustazione vino, spettacolo danzante

Festa del Fungo
09 / 10 / 11 ottobre – piazzale Canborio, area verde e vie del paese di Baruchella
Stand gastronomico con specialità lumache in umido e polenta, risotto con funghi, arrosti di maiale con funghi e castagne, pappardelle ai funghi porcini e risotto con tartufo, spettacolo danzante, mostra micologica di interesse nazionale organizzata dall’Associazione Micologica IL CHIODINO, con mercatino in piazza di prodotti tipici autunnali.