Canda

Sto caricando…
  • Localizzazione del territorio

  • Chiesa di S. Michele Arcangelo e campanile

  • Villa Nani Mocenigo

  • Villa Nani Mocenigo

  • Villa Nani Mocenigo

La villa Nani Mocenigo  è il più importante monumento storico artistico del comune di Canda, fatta costruire dai nobili veneziani Nani a partire dal 1580 e ultimata nel 1584.

Chiese e luoghi di culto

candachiesathumbChiesa di S. Michele Arcangelo
Costruita nel XVII secolo, nei secoli successivi fu radicalmente rimaneggiata. L’abside fu interamente rifatta nel 1828 e nello stesso tempo furono collocati tre nuovi altari: il maggiore e due laterali, provenienti dalla demolita abbazia della Vangadizza. Nel 1832 fu dipinta sul soffitto dal pittore muranese Sebastiano Santi la scena raffigurante “San Michele arcangelo scaccia gli angeli ribelli dal Paradiso”. La facciata, della fine del XIX secolo, fu progettata dall’ingegner Silvio Adami. Danneggiata dal sisma del maggio 2012 e già da prima con un campanile curiosamente pendente. (Piazza Dante Alighieri, 20 – Canda)

 

capmadonnacuoriCapitello Madonna dei Cuori
Anticamente nel fondo dei conti Nani, il conte Filippo Nani fece costruire un piccolo edificio adibito ad oratorio e nel 1739 la chiesetta col suo piccolo campanile barocco era completata ed in attesa di essere inaugurata ed aperta. Le autorizzazioni da parte delle autorità civili e religiose si ebbero solo nel 1741, quando l’allora Vescovo di Adria Soffietti concesse l’apertura e ordinò al Parroco di Canda di benedire l’oratorio. Dalla descrizione del 1884 sappiamo che ha un altare in cotto e che l’affresco staccato della Madonna col Bambino si trova nel prospetto. Nel 1911 cambia il titolo, che diventa “Madonna Assunta dei Cuori”. Come ricorda la lapide infissa, la Madonna dei cuori salvò nell’ultima notte del secondo conflitto mondiale (25 aprile 1945) gli abitanti di cinque paesi vicini: Canda, Ramodipalo, Salvaterra, Crocetta e Presciane dalla “rabbia dei nemici in fuga”. (via G. Marconi  – Canda)

 

Luoghi d’interesse

villa_nani_mocenigothumbVilla Nani Mocenigo
Nel 1580 l’architetto Vincenzo Scamozzi (Vicenza 1552 – Venezia 1616) venne incaricato dal nobile Agostino Nani di realizzare la villa, che sorge vicino al corso del fiume Tartaro. La costruzione fu terminata nel 1584. Nel XIX secolo assunse la denominazione di Villa Nani Mocenigo, dal nuovo cognome aggiunto alla casata dei proprietari. La villa risulta ancora circondata dall’originario muro di cinta ed è dotata di ampio giardino antistante con cappella gentilizia, rustici, scuderie e serre (tutti fatiscenti in stato di abbandono); oltre l’edificio si estende un notevole parco che custodisce numerose statue in pietra dei Colli Berici, attribuite comunemente al veneziano Alvise Tagliapietre. Dopo decenni di abbandono, la proprietà (Banca di San Marino) ha accettato di affidare la manutenzione del parco al Comune di Canda, che in cambio lo utilizza per varie manifestazioni locali. (via Roma 75 – Canda)

Villa Trombini
Costruita nel 1726, del complesso fanno parte anche una barchessa, probabilmente una scuderia, e una piccola costruzione residenza della servitù.

Villa Bettini
Villa settecentesca caratterizzata da un piacevole connubio di familiarità e signorilità degli ambienti, con arredi raffinati ed esterni suggestivi. Legata alla storia della nobile famiglia Bettini, che fino ad un decennio fa e a partire dai primi dell’Ottocento vi ha abitato per ben sette generazioni esercitandovi l’antica arte degli speziali e successivamente dei farmacisti, di recente rivalutata come bed and breakfast. (piazza Alighieri 231, Canda)

Villa Gritti
Sulla antica via per Lendinara, al centro della un tempo vasta tenuta agricola, vicina alla frazione Presciane, frazione attualmente in territorio del comune di San Bellino.

Ca’ Raspi
Il complesso del XVIII secolo comprende la casa padronale, una barchessa ed una cappella privata.

 

Storia

I primi insediamenti nella zona risalgono ad epoca romana, come provato dal rinvenimento di tombe e altri reperti archeologici. Nel corso del Medioevo fu compresa fra i possedimenti degli Estensi che concessero ai candesi l’esenzione dal pagamento delle imposte, grazie ai lavori da questi effettuati per bonificare le terre allagate non solo da alluvioni ma anche, per scopi strategici, dai nemici in ritirata. Al centro di contese ed eventi bellici tra ferraresi e veneziani, sul finire del XV secolo passò sotto la repubblica di Venezia, restandovi fino al 1797, data del declino della Serenissima. Dopo il dominio veneziano, che ne favorì la crescita, subì l’invasione napoleonica e quella austriaca, in tale perido si sviluppò il fenomeno del brigantaggio politico. Nel 1866 fu annessa al Regno d’Italia. Tra i monumenti vanno segnalati la villa Nani Mocenigo, la parrocchiale dedicata a San Michele Arcangelo, il palazzo Loredan e alcune eleganti dimore patrizie risalenti al periodo veneziano, come la Ca’ Raspi, la Ca’ Giovannelli e la Ca’ Tommasi.

Informazioni utili

Pro Loco Canda
Via G. Marconi, 53
Tel. 0425 702393 – Fax 0425 702018
e-mail: prolococanda@libero.it

EVENTI :

Brusavecia
6 gennaio – Teatro e argini del Canalbianco
In occasione dell’Epifania, la festa prevede uno spettacolo nel teatro parrocchiale con consegna della calza della Befana per i più piccoli e la tradizionale “Brusavecia” sugli argini del Canalbianco.

Carnevale in piazza
Febbraio – Piazza
Questa festa, nata da pochi anni, è realizzata da una forte collaborazione di quasi tutte le associazioni paesane. Il Carnevale, composto da punto di ristoro con crostoli e fave, carri allegorici, sfilata di maschere, balli di gruppo, giochi e divertimenti è adatto sia per i più piccini che per i più grandi.

1° maggio soto le tiglie
1° maggio – Parco di Villa Nani Mocenigo
Visita e scoperta del parco, grigliata, pic nic, giochi e spettacoli

Sagra di S. Antonio (13 giugno)
Giugno – Piazza D. Alighieri
Stand gastronomico, pizzeria, ballo con orchestra, mercatini serali, luna-park e spettacolo pirotecnico

Rassegna “ Teatro in… Villa”
Luglio e agosto – Parco di Villa Nani Mocenigo
Rassegna di teatro amatoriale in dialetto Veneto e non

Festa del Gnocco di Patata
Settembre – Piazza D. Alighieri e villa Nani Mocenigo
Stand gastronomico con degustazione di gnocchi, rassegna di prodotti tipici, spettacoli vari, convegni a tema

Festival della Letteratura Recitata
Settembre – parco della Villa Nani Mocenigo
Ha durata di 3 giorni attorno ai primi di settembre. Questo evento ha visto personaggi di spicco come Walter Veltroni, Fabio Granata, Marcello De Angelis, Pippo Santonastaso, Marcello Veneziani, Giordano Bruno Guerri, ecc.

Festival del Mistero
Novembre – Teatro
Spettacolo Teatrale tenuto a fine novembre in cui la compagnia teatrale di Canda “I Ruscoletti” svela ogni anno un mistero paesano. Fino ad ora sono state realizzate le seguenti opere: “La contessa Triste”, “Il Paracarro dell’Amore”, “La Madonna dei Cuori” e “Borgofuro”.